Frases

Icaro

Una famosa canzone di Chico Buarque racconta di bambini che, allucinati dalla droga, alimentandosi di luce, elettrizzati, innalzano il volo nei cieli del Brasile. Era il ritratto terribile dei nostri figli, vittime di inimmaginibili violenze, sconfitti da una terra che, molto distante da quella Madre Gentile invocata nell’Inno Nazionale, si rivelava uma matrigna assetata di sangue e vendetta.

Guardo le foto dei miei amici: mani che tirano, spingono, lavorano, costruiscono, piedi al vento, bambini che volano. Ed è proprio questa la migliore delle risposte, il magnifico miracolo di Icaro a cui, stavolta, nessuno brucerà le ali. L’antica leggenda dice che un giorno il Mare sarà Sertão e il Sertão diventerà mare.

Stiamo lavorando…

Gene Santos

Oggi,

anch’io mi faccio d’aria

e volo nel riflesso

dei gesti antichi della mia gente.

La terra madre di tutti

è il vento delle sabbie del Ceará

dove i miei amici osservano

la lentezza della vita attraversare il tempo.

E gli eterni bambini,

capitani della spiaggia nel cemento di metropoli senza volto,

hanno qui, nell’infinito orizzonte,

il sorriso senza dolore

del lavoro della mano delle madri,

la degna fatica del braccio dei padri

a tirare reti di pesci e sogni.

Arrivano da lontano i miei amici,

da altri mari, altre terre,

trascinano la barriera della lingua

sciolta al primo abbraccio.

E ci capiamo con gli sguardi

di chi vorrebbe guardare oltre,

ma vede con chiarezza il qui e l’adesso.

Valentina De Lorenzis

Qui e adesso sono io

assieme ai figli della mia terra,

dove i nostri corpi disegnano il volo

della maestosa libertà.

E i miei amici captano

e raccontano vita e verità:

siamo tutti Re,

i Re scalzi, scamiciati,

Re che danno il nome ad ogni cosa,

Re del silenzio, delle risate,

Re…

Re con mani di calli e pelle accartocciata,

siamo tutti Re fatti di luce,

dove le mani trattengono il sole

dove i piedi vivono in aria,

quando il Mare é già Sertão

e il Sertão adesso é Mare.

 

São Paulo, Brasil, XXI secolo

Edith Moniz

Foto: Gene Santos e Valentina De Lorenzis

Articolo e Video: Nossa Lutta, Nossa Terra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...