Social News

Appello per Gustavo Castro

Traduzione di Martina Giordani

Come riportato ieri, il 3 marzo un gruppo di persone armate hanno fatto irruzione in casa e hanno ucciso l’onduregna Berta Cáceres, fondatrice di COPINH (Consejo Cívico de Organizaciones Populares e Indígenas de Honduras) in Honduras.

Durante l’avvenuto è stato ferito il messicano Gustavo Castro Soto, membro dell’Organizzazione Otros Mundos AC/Chiapas – Amigos de la Tierra México, della Red Mexicana de Afectados por la Minería (REMA) e del Movimiento Mesoamericano contra el Modelo Extractivo Minero (M4). Essendo riuscito a sopravvivere, Gustavo Castro è diventato un attore chiave per le indagini volte a far luce sull’omicidio di Berta.

Gustavo Castro Soto

Berta e Gustavo sono conosciuti per la loro lotta sociale e ambientale a livello internazionale. Hanno dedicato la loro vita alla difesa dei diritti dei popoli indigeni e dei contadini, che hanno accompagnato nei loro processi di resistenza in modo organizzato e pacifico.

Vi riportiamo l’importante appello pubblicato il 6 marzo 2016 da Otros Mundos AC/Chiapas – Amigos de la Tierra México, un’organizzazione civile senza scopo di lucro messicana, di cui fa parte Gustavo Castro.

COMUNICATO URGENTE: Impediscono l’uscita di Gustavo Castro dall’Honduras, temiamo per la sua vita

Domenica 6 marzo, alle 5 di mattina, il messicano Gustavo Castro Soto, difensore dei diritti umani ferito durante l’omicidio di Berta Cáceres, è stato intercettato dalle autorità onduregne all’aeroporto internazionale di Tegucigalpa (Honduras) mentre cercava di salire sull’aereo che l’avrebbe riportato in Messico.

Gustavo Castro Soto, coordinatore di Otros Mundos AC/Chiapas – Amigos de la Tierra México, è bloccato in Honduras e la sua sicurezza è a rischio. L’ambasciatore e il console messicano hanno dovuto proteggerlo nella macchina ufficiale per farlo tornare in ambasciata. Non sappiamo ancora con chiarezza quale sia il suo status, per quali motivi sia ancora detenuto dalle autorità onduregne e quali saranno le procedure a seguire.

Ricordiamo che Gustavo Castro è una vittima e esigiamo un trattamento che protegga la sua integrità fisica e psicologica. è stato ferito durante l’attacco che ha portato all’omicidio della leader Berta Cáceres lo scorso 3 marzo.

Chiediamo alle organizzazioni e ai difensori dei diritti umani di monitorare la situazione poiché Gustavo Castro è stato vittima di un attentato in questo paese dove vi è una violenza diffusa.

Per favore firmate l’appello.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...